fbpx

Piscina in calcestruzzo, tra vantaggi e svantaggi come scegliere al meglio

2 Condivisioni

Scelgo una piscina in calcestruzzo, una in vetroresina oppure una già prefabbricata? E prima ancora, sono più adatte le piscine fuori terra o le piscine interrate?
Queste ma anche tante altre, sono le domande che ci poniamo quando abbiamo deciso di sistemare una piscina nel giardino di casa.

Quindi, quale tipologia è più adatta alle nostre esigenze?

I dubbi sono tanti forse perché possedere una piscina significa anche poter realizzare quel sogno nel cassetto fatto di relax e di atmosfere romantiche.
Prendere la decisione giusta è, allora, necessario sia per evitare problemi non preventivati, elevati costi di manutenzione sia inevitabili malcontenti.

Vediamo quali possono essere i parametri a cui far riferimento per decidere in modo corretto.

Piscina in calcestruzzo, cos’è?

La costruzione in calcestruzzo (o cemento armato) è il metodo più longevo e tradizionale utilizzato per la realizzazione di piscine interrate.
Quindi, se l’idea è di possederne una, la costruzione in cemento armato potrebbe essere la scelta migliore per: affidabilità e garanzia di qualità, per personalizzazione dei materiali e dei rivestimenti ma anche per durata.

Personalizzazione

Il cemento armato offre per le piscine interrate una libertà di personalizzazione quasi totale sia per forma (dalla rettangolare classica alla forma libera), per dimensioni (medie o grandi), per rivestimenti (dalla membrana armata in PVC alle piastrelle, al mosaico, alla pietra naturale, alle resine o alle vernici) che per accessori e optional (come l’impianto per il nuoto contro-corrente oppure, le bocchette di idromassaggio, la scaletta, il trampolino o anche le coperture).

Personalizzare la Piscina in Calcestruzzo

Piscina in calcestruzzo, note dolenti?

Se è vero che le piscine in cemento armato sono la soluzione utilizzata da più tempo è anche vero che sono le più costose tra quelle disponibili (per piscine interrate di: tipiche dimensioni, uso residenziale e optional normali, i costi di realizzazioni professionali “chiavi in mano” è molto variabile. Tutto dipende dalle scelte: dimensione, forma e tipologia della struttura. Puoi richiedere un preventivo direttamente qui, soprattutto per quanto riguarda il montaggio e l’installazione, a causa dei lavori edili necessari, e per la complessità dell’eventuale progetto che richiederà un studio professionale ben dettagliato, se si vuole ottenere una realizzazione di qualità.
In più, da qualche decennio, grazie all’avanzare della tecnologia, non è più l’unico metodo a lunga durata, vista la scarsa elasticità della struttura che è il principale punto debole, oltre ovviamente anche ai lunghi tempi previsti per l’installazione.

Piscina in calcestruzzo, i passi da seguire per scegliere al meglio

Ecco, dopo aver compreso i vantaggi e gli svantaggi legati alla costruzione di una piscina interrata in cemento armato, vediamo invece i passi da seguire per scegliere la soluzione più adatta a te.

  1. Analizza le tue esigenze e decidi subito dimensioni e forma della tua piscina;
  2. Mettiti in contatto con degli esperti per un preventivo;
  3. Valuta, con dei professionisti, il progetto di realizzazione in ogni dettaglio;
  4. In base alle tue scelte saprai qual è la struttura più adatta a te.

Il consiglio in più: Scarta l’idea del ‘Fai da Te’, sia per la costruzione di piscine interrate che per piscine fuori terra, nonostante i numerosi kit di installazione che si possono trovare in commercio, senza un minimo di esperienza sarà difficile portare a termine un lavoro di qualità.

Hai deciso di realizzare una piscina in calcestruzzo, oppure un altro tipo di piscina? Affidati a noi, richiedi un preventivo on-line!

2 Condivisioni
   Richiedi preventivo
Richiedi un preventivo

Richiedi subito un preventivo gratuito per la tua piscina da sogno e scopri i nostri vantaggi!