COME APRIRE E PREPARARE AL MEGLIO LA PISCINA PER LA STAGIONE BALNEARE

4 Condivisioni

Prendersi cura della propria piscina è importante per allungare la vita della piscina stessa e per avere una qualità di balneazione ottimale: ecco alcuni buoni consigli per preparare la piscina alla bella stagione per tempo e nel modo corretto. È consigliato riaprire la piscina tra la fine di marzo e aprile, non appena la temperatura dell’acqua raggiunge i 10°-12°, in modo che l’acqua non ha ancora iniziato a diventare calda e di conseguenza le alghe non hanno ancora avuto modo di formarsi. La procedura di riapertura sarà più facile se il trattamento invernale è stato eseguito correttamente e se è stato effettuato uno svernamento attivo. Aprire la piscina con largo anticipo vi permetterà inoltre di effettuare eventuali riparazioni prima di poterla utilizzare.

1. RIMUOVERE LA COPERTURA INVERNALE DALLA PISCINA

Rimuovere, pulire e riporre la copertura invernale con accuratezza. Pulite quindi il marciapiede circostante la vasca, lavorando dal bordo piscina verso l’esterno. Un’idropulitrice vi aiuterà a rimuovere completamente qualsiasi sporco formatosi durante l’inverno (puntare il getto verso l’esterno della piscina).

1_punto3

2. PREPARARE L’IMPIANTO DI FILTRAZIONE

In caso di svernamento attivo riposizionare il timer per la filtrazione con gli orari estivi. In caso invece di svernamento totale è necessario riavviare l’impianto di filtrazione in modo che la circolazione dell’acqua inizi a pulire la piscina. Se la piscina era stata completamente chiusa per l’inverno, prima di tutto è necessario ripristinare il livello ottimale dell’acqua (livello dell’acqua pari a ¾ degli skimmer). Rimuovete tutti gli eventuali sistemi di protezione antighiaccio come galleggianti, salva skimmer ecc. Stringete eventuali raccordi o tappi aperti durante l’inverno per drenare l’acqua dalle tubazioni. Riempite il filtro e il pre-filtro della pompa per facilitare l’innesco dell’impianto. Aprite le valvole, impostate la valvola a sei vie sulla posizione di “filtraggio” e quindi avviate la pompa di circolazione. Controllate che non ci siano perdite.

3. PREPARARE L’ACQUA DELLA PISCINA

Una volta che l’impianto di filtrazione è in funzione, si deve controllare la qualità dell’acqua per garantire una corretta balneazione. Per prima cosa pulite la piscina, i cestelli skimmer e pompa dalla sporcizia. Se si è in presenza di un filtro a sabbia, effettuate un contro-lavaggio utilizzando ARTEPOOL FilterClean per una pulizia ottimale del carico filtrante, e in seguito effettuate un risciacquo del filtro; se si è in presenza di un filtro a cartuccia, sostituite la cartuccia con una pulita. A questo punto è fondamentale controllare e regolare il pH (la regolazione del pH può durare anche qualche giorno). Solamente quando il pH è stato portato ai suoi valori ideali (7.2 – 7.4) eseguite una clorazione shock, lasciando accesa la pompa di circolazione per 24 ore. Passate le 24 ore eseguite nuovamente un controlavaggio del filtro per eliminare tutte le impurità trattenutesi in esso, rabboccate il livello dell’acqua e ricontrollate i valori, eventualmente correggete il pH. Ad inizio stagione è consigliato controllare anche il valore dell’alcalinità (TAC) e dell’acido isocianurico (CYA). Artepool offre un controllo gratuito dei valori dell’acqua.

Contattaci per una consulenza e trova la soluzione più adatta alle tue esigenze grazie alla professionalità dei nostri tecnici.

4 Condivisioni
   Richiedi preventivo
Richiedi un preventivo

Richiedi subito un preventivo gratuito per la tua piscina da sogno e scopri i nostri vantaggi!